Bonus Covid, fino a 25 mila euro per Partite Iva

bonus covid

Bonus Covid, arrivato anche per le Partite Iva.

Finalmente un nuovo Bonus Covid per tutte quelle categorie economiche che hanno avuto un margine di perdite maggiori rispetto a tutte le altre.

Giorgetti, Ministro per lo Sviluppo Economico firma e

garantisce fino a 25mila euro.

Tutto il mondo dello spettacolo e dello sport tira un sospiro di sollievo.

Nuovo Bonus Covid: Grandi notizie

Da quando il Coronavirus ha colpito l’Italia, il Governo ha cercato di fare quello che poteva, per tentare di salvare tutta l’economia del Paese.

Ma fino ad ora, molte di quelle attività, costrette a chiudere per periodi sempre più lunghi; a causa delle continue restrizioni, sono state abbandonate a loro stesse dallo Stato.

Quindi, la notizia di un nuovo Bonus Covid destinato al mondo dello sport, dello spettacolo e delle cerimonie crea un attimo di conforto per tutti loro.

Ora entriamo nel dettaglio, noi di Made Web Solutions, cercheremo di guidarti per capire a chi spetta il bonus, quando e come si potrà richiedere.

L’attesa per il nuovo bonus covid è finita? No, ancora un po’ di pazienza

Il nuovo Bonus sarà gestito in sinergia dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Economia.

Si chiamerà “Bonus Covid”; il nuovo provvedimento che concede un’agevolazione a fondo perduto fino a 25mila euro per ogni partita iva, con un tetto massimo di 140 milioni.

Per ora, siamo ancora in attesa della pubblicazione del decreto in merito al Bonus Covid, sulla Gazzetta Ufficiale.

Nonostante ciò, cerchiamo di capire quali sono le informazioni sicure e cosa fare per essere il più tempestivi possibile.

La decisione del MISE e del Ministro Giorgetti, promessa mantenuta.

Il Ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha espresso il suo parere sull’entrata in vigore del nuovo Bonus Covid.

“È un provvedimento doveroso, promesso alle categorie che sono state costrette a restare chiuse per legge”. “È giusto che discoteche, palestre e altre realtà in condizioni simili abbiano uno strumento speciale; avendo pagato un prezzo più alto a causa dei cambiamenti imposti dalle regole restrittive contro il Covid. In occasione degli incontri al Mise, ma anche in altri contesti, questa necessità e urgenza era venuta fuori in maniera determinante. Iniziamo con questo fondo, 140 milioni, che però può essere rifinanziato se sarà necessario”.

È dunque chiara l’importanza di questo Bonus Covid; affinché tutte quelle categorie fortemente colpite dalle chiusure imposte dal Governo, possano riprendersi; cercando di recuperare almeno una parte di tutte le perdite economiche avute fino ad ora.

Il Decreto, dovrà essere firmato dal ministro

BonusCovid

dell’economia Daniele Franco; successivamente entro 60 giorni, l’Agenzia delle Entrate dichiarerà i termini per l’invio delle richieste per il nuovo Bonus Covid.

Partite Iva: ma a chi spetta realmente?

Il Bonus Covid è indirizzato ai soli possessori di regolare partita iva; ma stavolta non sarà per tutti, verrà concesso solo ad alcuni settori.

Made Web Solutions ti ricorda che attualmente, vista la mancata ufficialità della pubblicazione

sulla Gazzetta Ufficiale, non c’è ancora nessuna conferma sull’effettiva platea di beneficiari. Al momento, si sa con certezza che potranno richiedere il Bonus Covid:

  • I titolari di discoteche, sale da gioco, sale da ballo
  • Gli organizzatori di cerimonie, di catering ed eventi
  • Commercianti d’arte, cinema, teatri e musei
  • Proprietari di palestre e piscine

I requisiti comuni e necessari sono innanzitutto il possesso di partita Iva,  l’ essere residenti in Italia; inoltre  le attività devono essere state chiuse per un periodo complessivo di almeno 100 giorni, anche non continuativi

bonus

Divisione dei contributi economici

Il contributo verrà calcolato sulla base dei ricavi dell’anno 2019.

Le fasce saranno principalmente 2

Le varie scadenze, per l’invio delle domande, verranno comunicate dall’Agenzia delle Entrate, che poi procederà all’accredito diretto sul tuo conto corrente per il credito a fondo perduto.

Noi di Made Web Solutions speriamo di averti aiutato a capirne un po’ di più sul nuovo Bonus in arrivo. Ti consigliamo di restare in allerta sui nostri prossimi articoli.

Per saperne di più o per qualsiasi altra informazione non esitare a contattarci.